Corso di Pilates in Gravidanza

La gravidanza è uno stato fisiologico normale, sicuramente “particolare” ma non deve essere vissuto come una condizione patologica. Durante la gravidanza, dal IV mese, ogni donna può praticare serenamente dello sport, ovviamente limitando gli sforzi ed evitando tutte le attività che potrebbero essere rischiose per lei e per il bambino. Grazie ai movimenti dolci e lenti che lo caratterizzano, il PILATES è un metodo adatto per tenersi in forma durante questo periodo, poiché permette di migliorare la postura e preparare la muscolatura al parto.

pilates-gravidanza

I benefici che derivano dalla pratica di questi esercizi sono innumerevoli: innanzitutto, il Pilates punta soprattutto a migliorare l’equilibrio e la postura e così facendo contribuisce ad alleviare e prevenire il mal di schiena provocato dall’aumento di peso e della pancia. Grazie a questi esercizi vengono rafforzati anche i muscoli pelvici, preparandoli al parto.

Inoltre, si tonificano anche i muscoli addominali così da evitare che si separino facilmente sotto la pressione della gravidanza. Anche il diaframma viene rafforzato ed è possibile apprendere una tecnica respiratoria che sarà utile durante il travaglio. Grazie a questa attività fisica mirata, inoltre, è possibile migliorare la circolazione sanguigna e prevenire così le vene varicose, problema che si presenta di frequente durante la gravidanza. Il Pilates, infine, aiuta a ridurre i dolori in generale e a farci sentire in armonia con il nostro corpo che cambia.

pilates-esercizio-addominali-gravidanza

Gli esercizi possono essere effettuati a corpo libero o con l’ausilio di piccoli attrezzi Palla gigante, mezze sfere, piccole palle, rulli, piccolissimi pesi strutturati in modo da educare:

 

  •      la respirazione, che deve essere controllata e precisa per poter eseguire gli esercizi senza affaticarsi
  •      ristrutturare continuamente il baricentro che si modifica con l’avanzare della gravidanza, curando il “core”
             cioè il centro di forza e di controllo di tutto il corpo
  •      la precisione, che deve caratterizzare ogni movimento per ottenere il massimo risultato dall’esercizio
  •      la concentrazione, poiché è la mente che deve guidare ogni singola parte del corpo
  •      il controllo: nessun movimento deve essere fatto in modo sconsiderato
  •      la fluidità, deriva dalla padronanza e dall’unione di tutti gli elementi fin qui elencati

Per vivere questa fantastica esperienza nel migliore dei modi, è consigliabile tenersi in forma. Un’attività fisica mirata garantisce tutta una serie di vantaggi per il nostro benessere sia psicologico che, soprattutto, fisico: un po’ di movimento aiuta a tenere sotto controllo il naturale aumento di massa corporea legato ai nove mesi di attesa, nonché a mantenere funzionale l’apparato circolatorio e per di più dona una gradevole sensazione di benessere favorendo un rapporto di armonia tra mente e corpo. Ci vuole un po’ di impegno e di costanza ma i risultati si faranno vedere presto.

Praticando esercizi specifici, , aiuteremo muscoli e articolazioni a sciogliersi, con ovvi benefici per gli organi interni e per la colonna vertebrale. La schiena si irrobustirà preparandosi a sostenere il peso del pancione che cresce costantemente, la zona lombare diventerà più tonica anche in preparazione per il parto e gli esercizi di respirazione strettamente connessi a questo tipo di attività fisica aiuteranno la futura mamma durante il travaglio.
Anche dopo che il vostro  piccolo è venuto alla luce, è consigliabile praticare un’attività fisica leggera per rimettersi in forma gradualmente e per recuperare la tonicità che il vostro corpo aveva prima della gravidanza.

Dott.ssa  Lucia Gallina.

Creazione Siti WebSiti Web Roma